Condividi:


Tragedia a Mezzanego, 31enne precipita in un burrone e muore

di Alessandro Bacci

La donna, Elisa Inreni, sarebbe inciampata prima di cadere per diversi metri. Inutili i soccorsi, sotto choc l'uomo che era con lei

Tragedia nel pomeriggio a Genova nel comune di Mezzanego. Un’escursionista 31enne è scivolata in un burrone sul monte Zatta, nei pressi del passo del Bocco. Si tratta di una donna genovese di 31 anni che lavorava all’ospedale San Martino. Stava facendo una gita insieme a un altro uomo. Immediata la mobilitazione dei soccorsi, anche con l'elicottero, ma per la donna non c'è stato nulla da fare.

Si tratterebbe di una tragica fatalità. La donna secondo una prima ricostruzione sarebbe inciampata cadendo in un burrone per diversi metri. L'uomo ha tentato in tutti i modi di salvarla ma è rimasto ferito prima di riuscire a raggiungerla. Subito è partita la chiamata ai soccorsi ma la situazione era gravissima. La ragazza erà già morta a causa dei gravissimi traumi riportati su tutto il corpo.

Sul posto i militi della Croce Bianca di Mezzanego, una squadra di vigili del fuoco di Chiavari, i tecnici del soccorso alpino della Liguria, l’elisoccorso Grifo partito da Villanova d’Albenga e i carabinieri. 

La ragazza si chiamava Elisa Inreni. L'uomo che era con lei si è lanciato per recuperarla ma ha sbattuto contro un albero. Sotto choc ha avvisato i soccorsi per farsi aiutare ma per la donna non c'è stato nulla da fare.