Condividi:


Toti assente in consiglio regionale, è polemica: "Una seduta inutile che costa 8 mila euro"

di Redazione

Il governatore replica: "Le opposizioni non perdono occasione per dimostrare la propria inadeguatezza, oltre che la propria ignoranza"

L'assenza in Consiglio regionale per "impegni istituzionali" del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, che gestisce le deleghe a Sanità e Bilancio, ha scatenato polemiche e reazioni da parte delle opposizioni. "Il congedo del presidente Toti è arrivato stamani alle 10, perché impegnato nel Ponente sulla sanità, non ha delegato nessuno a rispondere alle interrogazioni", ha detto il presidente dell'assemblea Gianmarco Medusei.

"Sette interrogazioni su 18 riguardavano il presidente-assessore Toti, - ha replicato il capogruppo Pd Luca Garibaldi - non è sostenibile il comportamento di chi ieri ha dato conferma dei suoi impegni e in aula non ha delegato nessuno a rispondere".

"Un comportamento irrispettoso, - lo ha definito il capogruppo della Lista Sansa, Ferruccio Sansa - Non sappiamo neppure dove sia Toti, da parte sua c'è una totale mancanza di rispetto nei confronti dei problemi dei cittadini. Ogni seduta del Consiglio regionale costa 8mila euro, un lavoro che diventa totalmente inutile per colpa di Toti".

Il capogruppo di Linea Condivisa Giovanni Pastorino ha invitato il presidente dell'assemblea Medusei a "prendere posizione contro il cattivo funzionamento del Consiglio regionale". "L'assemblea costa circa 8 mila euro a seduta, mentre fuori c'è gente che non sa dove sbattere la testa", ha sottolineato il capogruppo M5S Fabio Tosi chiedendo la convocazione di un ufficio di presidenza integrato "per discutere sull'ennesima assenza del presidente".

"Sono impegnato in una serie di incontri legati alla pandemia covid e alle vaccinazioni, è stata fornita una risposta scritta alle interrogazioni dei consiglieri regionali, le polemiche delle opposizioni sono pretestuose". Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti oggi pomeriggio in una nota motiva la sua assenza durante la seduta odierna del Consiglio regionale. "Come debitamente comunicato alla presidenza del Consiglio regionale, ero impegnato in incontri legati alla delega di assessore alla Sanità nel ponente ligure, dove si è insediato il nuovo direttore generale di Asl 1 Silvio Falco, e in una serie di altri incontri legati al terzo ciclo di consegne dei vaccini nelle aziende sanitarie e negli ospedali del territorio da parte della struttura commissariale nazionale. - spiega - A ogni interrogazione presentata dai Consiglieri è stata comunque fornita risposta scritta. Come sempre, anche in questi complessi momenti per il Paese, le opposizioni non perdono occasione per dimostrare la propria inadeguatezza, oltre che la propria ignoranza sul regolamento del Consiglio stesso che prevede, come è naturale, le assenze legate ai propri compiti di governo".