Taroccano contatori, denunciati due amministratori di condominio

di Michele Varì

Così pagavano solo un terzo dei consumi. Nei guai anche due inquilini

Taroccano contatori, denunciati due amministratori di condominio

Due amministratori di caseggiato della Valbisagno sono stati denunciati dai carabinieri della compagnia Centro per il furto di elettricità perchè manomettendo i contatori centralizzati dei palazzi riuscivano a pagare solo un terzo di quanto dovuto.
I militari hanno anche segnalato alla procura per lo stesso reato due inquilini. 
Le indagini svolte dai militari hanno accertato che per risparmiare sull'energia elettrica i denunciati taroccavano i contatori con delle grosse calamite o piccoli circuiti elettrici forniti di resistenze riuscendo così a rallentare le numerazioni del contatore.
I furti di corrente sono stati accertati fra Marassi e San Fruttuoso e in alcuni casi interessavano anche le utenze di due negozi. 
Le indagini dei carabinieri sono state avviate dopo la segnalazione da parte di una società di forniture di elettricità che aveva notato un improvviso e anomalo abbassamento di consumi da parte degli utenti. 
Da qui sono stati avviati gli accertamenti che hanno scoperto le manomissioni: gli investigatori dell'arma ora proseguono le indagini per indiduare il tecnico elettricista che manometteva gli impianti.