Spruzza spray urticante in paninoteca della Fiumara, panico, 10 in ospedale

di Redazione

Fra gli intossicati anche una bambina di 10 anni. Caccia al folle autore del gesto

Un giovane spruzza lo spray peperoncino fra le famiglie e i ragazzi in coda alla cassa del Burger King della centro commerciale La Fiumara di Sampierdarena e dieci persone finiscono al pronto soccorso con i sintomi dell'intossicazione.

Il drammatico, e per ora misterioso episodio, è successo questa sera. Fra gli intossicati anche una bambina di 10 anni finita al Gaslini. Le sue condizioni, come quelle degli altri intossicati, non sono gravi.
Sul posto con i militi delle ambulanze della zona, i medici del 118, i carabinieri del nucleo Radiomobile che hanno avviato le indagini per identificare chi ha spruzzato lo spray al peperoncino. I militari hanno subito acquisito le immagini delle telecamere della paninoteca e della centro commerciale. Un gesto, quello di spruzzare lo spray urticante, molto pericoloso perchè se commesso fra la folla può indurre il panico e provocare tragedie.

La prima indiscrezione trapelata dalla Fiumara è quella che a spruzzare lo spray possa essere stato un giovane, forse in compagnia di altri ragzzzi, visto fuggire subito dopo. Ma le indagini sono appena iniziate.

Due i precedenti più gravi in cui ci sono state delle vittime a causa dello spray urticante spruzzato fra la gente: il 3 giugno del 2017 in piazza  San Carlo a Torino durante la visione su un maxi schermo della finale di Champion League fra Juventus e Real Madrid e l'8 dicembre del 2018 a Corinaldo, ad Ancona, prima di un concerto in una discoteca del trapper Sfera Ebbasta.