Condividi:


Somministrati Culmv, accordo raggiunto con l'AdSP: proroga di 6 mesi del contratto

di Edoardo Cozza

Per i 95 lavoratori è scaduto il precedente accordo, ma ne è stato sottoscritto un nuovo fino a dicembre. I sindacati: "Ora confronto per stabilizzazione"

Si è concluso nella tarda serata di mercoledì il confronto tra le categorie dei somministrati e quelle dei trasporti aderenti a Cgil Cisl Uil con il presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Paolo Emilio Signorini, per la proroga dei contratti dei 95 lavoratori della Culmv in somministrazione, che dal 30 giugno hanno il contratto scaduto.

Le parti hanno condiviso l'opportunità di individuare nel Piano Organico Porto il provvedimento per procedere ad una valutazione complessiva delle prospettive del lavoro portuale e dei lavoratori interinali. "La rilevanza sociale di questi 95 lavoratori portuali - sottolineano i sindacati - necessita di una veloce stabilizzazione perché sono tra le figure professionali che garantiscono adeguati livelli di flessibilità e specializzazione in presenza di particolari condizioni operative".

A questo scopo, e sentita la società Intempo, l'azienda di somministrazione, è stato definito un accordo tra Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Felsa, Nidil, Uiltemp e Culmv, per un accordo semestrale per i 95 lavoratori interinali articolato in due fasi contrattuali di cui la prima per il periodo luglio/novembre su 26 giornate e la seconda per il solo mese di dicembre basato un numero di giornate da definire. "Le parti hanno comunque concordato di accelerare il confronto già avviato con le altre istituzioni cittadine volto a individuare una stabilizzazione presso altri soggetti della portualità o delle istituzioni per una quota di lavoratori interinali. A tal fine entro la metà di luglio sarà convocato un primo tavolo istituzionale", sottolineano in una nota le organizzazioni sindacali