Servizi educativi, il Comune di Genova stanzia oltre 300 mila euro

di Marco Garibaldi

L'assessore Grosso: "Si tratta di fondi destinati a interventi di sostegno ai servizi educativi diurni per bambini e famiglie in carico ai servizi sociali"

Servizi educativi, il Comune di Genova stanzia oltre 300 mila euro

Sono oltre 300 mila euro i fondi stanziati dal comune di Genova per le attività socioeducative del territorio.

"Nell’agosto dello scorso anno, la Giunta ha deliberato il riparto dei fondi, che cubano 1.591528,10 euro. Per sostenere la fruizione dei centri estivi per i bambini disabili, per i bambini e i ragazzi da 0 a 16 anni, sono stati utilizzati 1.273.222,48 euro. I restanti € 318.305,62 sono stati destinati a interventi di sostegno ai servizi educativi diurni per bambini e famiglie in carico ai servizi sociali, a parziale copertura della spesa estiva dei Centri Servizi per la famiglia. Per quanto riguarda i fondi relativi al 2021 – dichiara l’assessore Barbara Grosso – la scadenza è stata portata al 31 dicembre, pertanto questa mattina abbiamo pubblicato un avviso pubblico per la presentazione di manifestazioni di interesse, rivolte a soggetti pubblici o privati per il potenziamento dei centri estivi, dei servizi socio-educativi e dei centri con funzione educativa e ricreativa, attuati o da attuarsi fino al 31 dicembre. Sulla base della nuova manifestazione di interesse, entro il 31 dicembre verranno assegnati i contributi. Inoltre, le collaborazioni di coprogettazione e programmazione con il terzo settore, già presenti nella programmazione sul territorio con tutte le realtà associative e del terzo settore, hanno avuto un ulteriore, ampliamento con il bando dello scorso giugno, che ha portato le associazioni partecipanti da 85 a 117"