Condividi:


Serie A, accolto il ricorso: Juventus-Napoli va rigiocata

di Redazione

Il Collegio di Garanzia emana il verdetto, il club azzurro recupera anche il punto di penalizzazione

Juventus-Napoli va rigiocata. Dopo settimane turbolente arriva il verdetto definitivo, il club azzurro recupera anche il punto di penalizzazione deciso dalle sentenze di primo e secondo grado. Il collegio di garanzia ribalta il verdetto di Tribunale federale e Corte Sportiva d’Appello e riscrive la classifica. A questo punto bisognerà trovare una data per la partita e la prima ipotesi è quella di giocare il 13 gennaio rinviando le partite di coppa Italia che vedono coinvolte le due squadre. L’avvocato Alessandra Flamminii Minuto, una dei procuratori nazionali dello Sport, ha espresso un eloquente scetticismo quando ha detto che la Corte Sportiva d’Appello aveva fatto “il passo più lungo della gamba”. “Non era una scelta, ma un obbligo – ha sottolineato nel Salone d’Onore del Coni – Il Napoli non aveva neanche una ragione su un milione per sottrarsi alla sfida. Di seguito la nota ufficiale: 

"Il Collegio di Garanzia, all'esito dell'udienza a Sezioni Unite tenutasi oggi, ha accolto il ricorso presentato dalla società Napoli contro la Figc e, per l'effetto, ha annullato senza rinvio la decisione Corte Sportiva d'Appello presso la FIGC., adottata con C.U. n. 14 del 10 novembre 2020, confermativa della decisione del Giudice Sportivo Nazionale presso la Lega Nazionale Professionisti di Serie A (anche essa oggetto della presente impugnazione), con cui è stata irrogata, a carico della società ricorrente, la sanzione della perdita della gara Juventus-Napoli (che si sarebbe dovuta disputare in  data 4 ottobre 2020) e della penalizzazione di un punto in classifica."