Segrete tracce di Memoria: l'arte e la storia unite per ricordare la Shoah

di Giulia Cassini

Le sedi e gli eventi con artisti di fama internazionale dalla Torre Grimaldina allo Spazio 46, il programma completo

Torna nelle Antiche Carceri della Torre Grimaldina di Palazzo Ducale la Rassegna Segrete Tracce di Memoria, come ogni anno appuntamento fisso con la storia. L'inaugurazione è prevista per giovedì 23 gennaio alle 18,  con l'apertura ufficiale di "Segrete.Tracce di Memoria. Alleanza di artisti in memoria della Shoah", giunta alla 12esima edizione e curata dall'ideatrice Virginia Monteverde.

Un modo non solo di ricordare, ma di riaffermare il valore dell'individuo attraverso un connubio facile da afferrare, quello tra arte e passato. "Oggi più che mai -scrivono gli organizzatori- in un momento storico in cui sovranismi ed egoismi cercano di umiliare e cancellare le memorie scomode del passato, è fondamentale coltivare la lezione della storia". Un racconto emozionale ed emotivo, ma al tempo stesso profondo e puntuale sulla  Shoah rivolto in particolare alle giovani generazioni. E' anche uno sguardo proteso al futuro, con riflessioni e interpretazioni degli attuali scenari internazionali.

La rassegna organizzata da Art Commission, realizzata in occasione della Giornata della Memoria , si articola in una serie di eventi, che stratificano l'attenzione del fruitore. Ad esempio nello scenografico percorso di cella in cella si possono ammirare i lavori di Gianluca Capozzi, Isabel Consigliere (unica genovese in mostra come sottolinea lo staff), Elisabetta Di Sopra,  Bernhard Draz, Silvia Margaria, Nano Valdes, Theo van Keulen e la performance di Loredana Galante. 

Invece nella Torre verranno approntate due esposizioni intitolate "I bambini di Roman" e "Project Action T4". La prima vede protagonista l' installazione video di Gianluigi Colin, Art Director de “la Lettura” Corriere della Sera ed è a cura di Manuela Composti,  ANPI di Borghetto Lodigiano - 167° Brigata Garibaldi. F.lli Biancardi. La seconda presenta l'installazione di Giò Gagliano a cura di Virginia Monteverde. Come ha scritto Ambra Torriani "Ausmerzen in tedesco significa strappare, estirpare sino alle radici, è una parola che ben rappresenta il modo con cui i nazisti avevano deciso di alleggerire il mondo". Lo scrittoio dove manca la sedia con la pioggia di volti sovrastanti (un centinaio tra particolari, visi e un bambino sulle rotaie scattati dall'artista) non ha volutamente la sedia accanto: "Non deve più succedere", chiosa l'autore.

Non in ultimo lo Spazio46 di Palazzo Ducale ospita il progetto Giovani Artisti, Reminiscenze  a cura di Gloria Veronica Lavagnini con artisti di omogenea formazione, provenienti dall’Accademia di Belle Arti di Brera. Si tratta di Giulia Gentilcore, Gloria Veronica Lavagnini, Cristiano Rizzo, Gaia Lucrezia Zaffarano.

IL PROGRAMMA COMPLETO

Giovedì 23 gennaio ore 18.00 (23 gennaio-9 febbraio)

Palazzo Ducale - Antiche prigioni della Torre Grimaldina

Inaugurazione della mostra

SEGRETE. Tracce di Memoria

Alleanza di artisti in memoria della Shoah

XII Edizione 

ideata e curata da Virginia Monteverde

presentazione critica di Lorella Giudici

Interventi di Serena Bertolucci, Direttore di Palazzo Ducale, Giacomo Ronzitti, Presidente ILSREC, Massimo Bisca, Presidente Anpi di Genova, Umberto Croppi, Presidente della Quadriennale di Roma.

 

Artisti in mostra: Gianluca Capozzi, Isabel Consigliere, Elisabetta Di Sopra,  Bernhard Draz, Silvia Margaria, Nano Valdes, Theo van Keulen

Performance di Loredana Galante

 

MOSTRE IN PARALLELO:

Torre Grimadina

I bambini di Roman, installazione video di Gianluigi Colin, cover editor de "la Lettura" del Corriere della Sera  a cura di Manuela Composti, ANPI di Borghetto Lodigiano

Project Action T4, installazione di Giò Gagliano a cura di Virginia Monteverde

 

Spazio46 di Palazzo Ducale

Progetto Giovani Artisti 

Reminiscenze

a cura di Gloria Veronica Lavagnini

Giulia Gentilcore, Gloria Veronica Lavagnini, Cristiano Rizzo, Gaia Lucrezia Zaffarano.

 

EVENTI DELLA RASSEGNA

SEGRETE. Tracce di memoria XII ed.

da venerdì 24 gennaio a domenica 9 febbraio

(tutti gli eventi sono gratuiti fino ad esaurimento posti, consigliata la prenotazione)

 

Venerdì 24 gennaio ore 11.00

Accademia Ligustica di Belle Arti

Largo Sandro Pertini, 4

Arte e Memoria: un algoritmo sociale

Il presidente della Quadriennale di Roma Umberto Croppi incontra i giovani artisti dell’Accademia  Ligustica di Belle Arti.



Venerdì 24 gennaio ore 16.00

Palazzo Ducale - Spazio46 

Piazza Matteotti, 9

Cinema e Memoria

Conferenza a cura del critico cinematografico Carlo Montanaro

 

Lunedì 27 gennaio ore 18.00

Palazzo Ducale - Torre Grimaldina

Eichmann-Diario 

Performance-reading di Gianluca Bottoni dalle pagine dei diari personali e processuali di Adolf Eichmann

 

Giovedì 30 gennaio 18.30

Palazzo Ducale - Sala del Munizioniere

Fuga - L’ultimo rifugio 

Performance di danza a cura della Compagnia EgriBiancoDanza di Torino

coreografia di Raphael Bianco

 

Giovedì 6 febbraio ore 18.00

Palazzo Ducale - Torre Grimaldina

Poesia e Memoria

Reading di poesia a cura di Claudio Pozzani e Barbara Garassino

con i poeti Stefano Bigazzi, Cristina Dotto, Tania Haberland, José Pulido, Claudio Pozzani

 

Venerdì 7 febbraio ore 11.00

Liceo Artistico Klee-Barabino 

Via Orti Sauli, 34

Perché il male trionfi è sufficiente l'inerzia del bene

Incontro dedicato alle scuole 

con Alessandra Jarach, direttivo del Memoriale della Shoah, Binario21, Milano

Ariel Dello Strologo, Presidente della Comunità Ebraica di Genova, Gilberto Salmoni, ANED Genova.

 

Domenica 9 febbraio ore 18.00

Palazzo Ducale - Sala del Munizioniere

Piazza Matteotti, 9

Al SSuo posto 

Performance teatrale liberamente ispirata al romanzo Le Assaggiatrici di Rosella Postorino 

a cura della Compagnia Filò con Marina Giardina, Nicoletta Bernardini, Gloria Manaratti, Nicoletta Vaccamorta.

 

La mostra e gli eventi  sono organizzati e promossi dall'Associazione di Promozione Sociale della Cultura Art Commission, in collaborazione con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura e Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea “R. Ricci”. 

Con il patrocinio di: Comune di Genova e Regione Liguria

Con il sostegno di: Compagnia San Paolo, maggior sostenitore, e Goethe-Institut Genua.

Con la collaborazione di: Memoriale della Shoah di Milano, Comunità Ebraica di Genova, ANPI di Genova e di Borghetto Lodigiano, ANED di Genova, Festival Internazionale di Poesia di Genova, Liceo Artistico Klee Barabino,  Accademia Ligustica di Belle Arti, Compagnia EgriBiancoDanza, Compagnia Filò, Breed Art Studios.

 

ORARI MOSTRE: da martedì a domenica 15.00 - 18.30

APERTURA STRAORDINARIA Lunedì 27 gennaio Giorno della Memoria

PER LE SCUOLE SU PRENOTAZIONE AL MATTINO 

TUTTI GLI EVENTI SONO GRATUITI CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

 

per informazioni e prenotazioni: artcommission.genova@gmail.com