Savona, spacciavano accompagnati dai figli minorenni: 4 arresti

di Redazione

La polizia ha ritrovato lo stupefacente nei giocattoli dei bambini. Trovati 16 kg di hashish, 1,3 kg di marijuana, un etto di cocaina e 55 mila euro

Savona, spacciavano accompagnati dai figli minorenni: 4 arresti

Vendevano la droga anche nel parcheggio dell'ospedale e per non destare sospetti portavano con loro i figli minorenni. E proprio tra i giocattoli dei bambini è stato ritrovato una parte dello stupefacente. La banda è stata sgominata dalla Squadra Mobile della Questura di Savona che ha eseguito 4 ordinanze di custodia cautelare, tre in carcere e una ai domiciliari, e denunciato a piede libero altre due persone. In carcere sono finiti tre fratelli albanesi di 48, 36 e 31 anni. Ai domiciliari un italiano già arrestato in gennaio perché sorpreso con 4 kg di hashish.

L'indagine è iniziata ad agosto 2019 con il sequestro di 30g di cocaina a un commerciante genovese. Da lì la Squadra Mobile di Savona, coordinata dalla dirigente Rosalba Garello, ha individuato i clienti che non erano consumatori ma pusher. I tre fratelli li ricevevano in casa o nelle immediate vicinanze, poi salivano con l'acquirente in auto e raggiungevano parchi pubblici, campetti di calcio, supermercati e anche il parcheggio dell'ospedale di Savona. Le vendite avvenivano spesso in presenza dei figli minorenni che i membri della banda si portavano dietro. L'indagine ha portato al sequestro di 16 kg di hashish, 1,3 kg di marijuana, un etto di cocaina e 55 mila euro in contanti. Con i poliziotti anche due cani del nucleo cinofilo di Genova, Leo e Nagut.

(Foto d'archivio)