Condividi:


Savona, l'ansia dei commercianti agricoli: "Se chiudono un'altra volta è finita"

di Redazione

Viaggio nel mercatino del biologico dove le imprese hanno visioni differenti sul futuro, tra il pessimismo e qualche sorriso

Nonostante il coronavirus la vita di tutti i giorni è ormai ripresa. Le attività cercano di tornare alla normalità e anche le aziende agricole si sono adattate alle nuove norme di sicurezza. Così nel mercatino del biologico a Savona siamo andati ad ascoltare il parere dei commercianti, che si dividono tra pessimismo e segnali di ottimismo verso il futuro: "Piano piano ricominciamo a vendere qualcosa, se chiudono di nuovo chiudiamo anche noi. Non è facile, il mercato è calato veramente tanto. La gente non spende più è difficile andare avanti. Dopo il lockdown le vendite sono calate più del 50%. Gli agricoltori non sono aiutati purtroppo. Se chiudono un'altra volta è finita"

Un commerciante di formaggi è più ottimista: "Dovremmo andare avanti dai... Chi si ferma è perduto. Siamo stati anche cercati a casa durante la quarantena. La gente ci conosce così; spartani e agricoli. La gente deve capire che stiamo resistendo per loro. Siamo un po' tutti traumatizzati, io cerco di dare del coraggio, una speranza.""