Sampdoria-Udinese 3-3, al Ferraris vince lo spettacolo: blucerchiati ripresi nel finale

di Alessandro Bacci

Succede di tutto a Marassi tra magie, errori e ribaltamenti di risultato. Quagliarella si sblocca, Candreva incanta ma la difesa è da rivedere

Sampdoria-Udinese 3-3, al Ferraris vince lo spettacolo: blucerchiati ripresi nel finale

Succede di tutto al Ferraris nella sfida tra Sampdoria e Udinese tra magie, errori e ribaltamenti di risultato. La Sampdoria passa in svantaggio, per ben due volte, ribalta la gara e poi si fa riacciuffare nel finale. Di certo non una gara che ha annoiato il pubblico allo stadio, con un 3-3 pieno di colpi di scena. La squadra di D'Aversa conquista un punto comunque positivo contro un avversario agguerrito e pieno di risorse. 

PRIMO TEMPO

La prima occasione è per la Samp con Fabio Quagliarella abile a liberarsi su calcio d'angolo, il capitano riceve palla rasoterra e tira di prima ma il suo destro termina largo. Al 7' l'Udinese ha l'incredibile occasione per passare il vantaggio, Wallace scende dalla destra e mette palla in mezzo all'area, Yoshida interviene in scivolata e scaraventa il pallone sul palo della propria porta rischiando l'autogol. La rete, però, arriva al 14'. Deulofeu scende dalla fascia sinistra e serve un cross rasoterra per Pereyra che completamente libero appoggia il pallone in rete. La Samp accusa il colpo ma reagisce alla grande. Al 23' i blucerchiati partono in contropiede con una grande giocata di Quagliarella che smarca Caputo. L'attaccante serve il pallone d'oro a Candreva che calcia a botta sicura ma colpisce l'incrocio dei pali. La sfera torna in gioco e sbatte su Stryger Larsen che involontariamente trova l'autogol. Pareggio fortunato ma fondamentale. La Sampdoria continua a spingere e al 30' Adrien Silva tenta la fucilata dal limite dell'area: Silvestri vola e devia in angolo. La risposta dei friulani arriva al 41' con Samir che sugli sviluppi di un calcio d'angolo si ritrova il pallone solo da spingere in rete, Audero si lancia in una parata disperata e compie il miracolo deviando il tiro. Una parata davvero incredibile. Il portiere non può nulla un minuto più tardi con Beto che trova il tap-in vincente e riporta avanti i friulani. L'arbitro annulla ma il var conferma il gol. Il primo termina 2-1 per l'Udinese.

SECONDO TEMPO

Dopo appena un minuto Caputo si ritrova di fronte a Silvestri grazie a un rimpallo, il portiere atterra l'attaccante. Calcio di rigore e portiere ammonito nonostante il fallo da ultimo uomo... Dal dischetto si presenta Fabio Quagliarella che sigla subito il pareggio. 2-2 al Ferraris. In campo le due squadre appaiono disordinate sia in fase di impostazione che in fase difensiva. Al 70' Candreva illumina il Ferraris con un gol stratosferico. Da posizione defilata tenta un destro violentissimo che toglie la ragnatela dal sette. Una vera e propria magia. 3-2 Samp. La reazione dell'Udinese arriva al 77' con Makengo che con un tiro violentissimo che termina di pochi centimetri lontano dall'incrocio della porta difesa da Audero. All'81' i friulani agguantano il pari con la rete di Forestieri bravo a spingere il pallone in rete sugli sviluppi di un cross. L'arbitro annulla anche in questo caso per fuorigioco ma il var conferma 3-3 al Ferraris. Nel finale i blucerchiati provano a vincere la gara ma si devono accontentare. Al Ferraris un 3-3 pirotecnico.