Condividi:


Sampdoria, Ranieri: "È un peccato, dovevamo essere più precisi e cinici"

di Alessandro Bacci

L'amarezza del tecnico: "Una bella partita, ci voleva la giocata di un grande campione della Roma per recuperarci"

La Sampdoria cade 2-1 contro la Roma all'Olimpico. Il tecnico della Sampdoria, Claudio Ranieri, con estrema amarezza ha anlizzato la sfida ai microfoni di Sky: "Potevamo fare meglio, ma Dzeko ha fatto due gol splendidi. Nel primo tempo avevamo tirato spesso, dovevamo essere più precisi e cinici. E' un peccato, ma dopo l'Inter abbiamo fatto un'ottima partita. Serve più determinazione. Stiamo bene, giochiamo, lottiamo e corriamo: dobbiamo essere ancora più arrabbiati."

I cambi della Roma hanno fatto la differenza? "Pellegrini è un campione, sa dare passaggi splendidi che Dzeko sa sfruttare. Nel secondo assist il pallone è sceso un po' come la neve. Dispiace perché abbiamo fatto una bella partita, non dico che credessimo di averla vinta ma ci voleva la giocata di un grande campione della Roma per recuperarci."

Quagliarella-Gabbiadini sarà la coppia d'attacco che vedremo? "Sono due grandi campioni, così come Ramirez. Aspettiamo che Quagliarella si rimetta al 100%, si sta allenando un po' in disparte per non rischiare. Ma speriamo di averlo a disposizione al più presto."