Condividi:


Sampdoria, Ferrero: "Una punta e un mediano, poi mercato chiuso"

di Redazione

Il presidente blucerchiato fa il punto: "A calcio si gioca in 11 mica in 15 come a rugby"

"Una punta e un mediano, poi l'ossatura della squadra c'è. Ho venduto Linetty al Toro, è vero, a 9 milioni e mezzo grazie a bonus facilmente raggiungibili, ma guardatevi intorno: dalla Juve alla Roma all'Inter non c'è una big che sta comprando. E tutto il calcio europeo è fermo, questo Covid sta togliendo sicurezza e anche il calcio ne risente. Qualcosa come sempre faremo ma ci vuole pazienza e visione d'insieme". Così il presidente Massimo Ferrero durante l'amichevole con il Derthona fa il punto sul calciomercato ai taccuini de Il Secolo XIX. 

Il presidente ha poi proseguito: "A calcio si gioca in 11, non è come il rugby che si gioca in 15. E se contate già ora quanti difensori, centrocampisti e attaccanti abbiamo, capite che prima di comprare bisogna provare a sfoltire. Altrimenti si rischiano solo boomerang visto che tanti finiscono per non giocare e a nessuno fa piacere."

Poche settimane fa il tecnico Claudio Ranieri aveva richiesto proprio un centrocampista e un attaccante per rinforzare la sua squadra. Resterà da capire cosa riserverà il mercato. Colley è seguito attentamente in Premier league, Ramirez è tentato dall'avventura in Arabia, Murillo è in uscita e poi c'è da capire quale sarà il ruolo di Verre. Tanti nodi da sciogliere nei prossimi giorni, Ferrero ha però dettato la linea: ancora due acquisti e mercato chiuso.