Sampdoria, braccio di ferro per Dionisi: passi avanti ma Corsi non molla

di Alessandro Bacci

Il tecnico spinge per arrivare a Genova, il presidente dei toscani fa muro: si continua a trattare per l'indennizzo

La Sampdoria vuole Dionisi e Dionisi vuole la Sampdoria. La situazione, però, è più complicata del previsto. Da giorni, forse settimane, la società blucerchiata corteggia l'allenatore protagonista della promozione in Serie A dei toscani. È la prima scelta del presidente Ferrero che continua a trattare per arrivare al tecnico. L'ostacolo, però, è rappresentato da Fabrizio Corsi. Il presidente dell'Empoli è indispettito dal comportamento di Dionisi, legato ancora per un anno alla società toscana. Per questo Corsi non si smuove dalla richiesta di un indennizzo alla Samp per liberare l'allenatore. 

Il braccio di ferro prosegue. L'Empoli avrebbe chiesto il prestito, con stipendio pagato dalla Samp, di Alex Ferrari. Un'ipotesi difficile da realizzare. La sensazione è che la società blucerchiata stia compiendo piccoli passi in avanti, convinta che Dionisi sia l'uomo giusto per il post Ranieri. Le alternative restano Giampaolo (vicinissimo al Sassuolo) e Iachini, con i nomi di Corini e D'Aversa sullo sfondo. 

Il presidente Corsi non sembra mollare la presa, la trattaiva non è facile, ma la ferma volontà del tecnico di arrivare a Genova potrebbe essere la carta decisiva per Ferrero. Intanto i toscani avrebbero già trovato il possibilo sostituto: Aurelio Andreazzoli è pronto a ripartire dai toscani. La Samp attende, il braccio di ferro prosegue. Il tempo stringe, Sampdoria ed Empoli devono fare in fretta per programmare la prossima stagione. Attesi aggiornamenti.