Condividi:


Sampdoria-Benevento 2-3, una sconfitta inquietante dei blucerchiati

di Alessandro Bacci

Bene l’impatto con la sfida con il doppio vantaggio, poi la squadra di Ranieri si scioglie nella ripresa in modo clamoroso

Male, malissimo. La Sampdoria cade 3-2 in casa contro il Benevento. Quella che sembrava una serata in discesa per i blucerchiati si è trasformata in un incubo. La squadra di Ranieri non è riuscita a contenere la reazione rabbiosa del Benevento, capace di andare sotto di due reti e di ribaltare la gara. Una sconfitta clamorosa che farà riflettere molto anche Claudio Ranieri. 

Bastano pochi minuti alla Sampdoria per mettere (almeno inizialmente) in chiaro le cose. Montipò al 7' svirgola un rinvio e regala il pallone a Bonazzoli. L'attaccante ringrazia e serve Quagliarella libero a porta vuota. Per il capitano è un gioco da ragazzi spingere il pallone in rete. 1-0. Il Benevento accusa il colpo e la Samp ne approfitta. Al 17' Candreva sale in cattedra e serve un cross perfetto per la testa di Colley. 2-0 e partita che sembra in discesa per i blucerchiati. Ranieri non smette di gridare in panchina e la sua tensione è giustificata. Il Benevento aumenta l'intensità, Audero compie due grandissime parate ma deve arrendersi al 33' quando la difesa spazza male un pallone e Caldirola scaraventa un destro violentissimo in rete. 2-1 e primo tempo che termina così.

Il secondo tempo si apre con un brivido. Colley sbaglia un retropassaggio e regala il pallone a Insigne. L'attaccante grazia Audero con un diagonale che termina di pochi centimetri a lato del palo. Ranieri dopo pochi minuti corre ai ripari. Fuori Candreva e Verre e dentro Thorsby e Depaoli. Un doppio cambio che si rivela dannoso negli equilibri di squadra. La Sampdoria soffre e il Benevento acquista fiducia. Al 71' l'atteggiamento è ripagato: ancora Caldirola trova la rete del pareggio con un colpo di testa da calcio d'angolo. 2-2 e difesa blucerchiata beffata. Le due squadre cercano il vantaggio, la Samp è sfortunata e all'84' il neo entrato Gabbiadini colpisce un palo con un colpo di testa a botta sicura. Nell'azione successiva arriva il clamoroso vantaggio degli ospiti. Letizia riceve una respinta dal limite dell'area e tenta un destro rasoterra di prima intenzione che termina in rete. 2-3 e partita ribaltata. La Sampdoria nel finale tenta di recuperare ma non impensierisce gli avversari. Una sconfitta inquietante, gravi le disattenzioni in difesa e la mancanza di reazione nella ripresa. Considerando il calendario che attende la Samp, questa sconfitta si rivela ancora più pesante.