Condividi:


Roma-Spezia termina 4-3: beffa finale per gli aquilotti e riscatto giallorosso

di Maria Grazia Barile

La sblocca Borja Mayoral, pareggia Piccoli. Nella ripresa a segno ancora Mayoral e Karsdorp. Farias accorcia il risultato, poi il pari di Verde al novantesimo e la rete decisiva di Pellegrini

Lo Spezia spreca l'occasione di portare via un punto dall'Olimpico con la Roma in una gara ricca di gol ed emozioni. Finisce 4-3, vendetta sportiva consumata quattro giorni dopo il ko di Coppa Italia. Primo tempo equilibrato che termina 1-1: in vantaggio i giallorossi al 17' con Mayoral, pareggio di Piccoli al 24'.  Prima del riposo la Roma sfiora il vantaggio con Pellegrini.

Avvio di ripresa scoppiettante con 2 reti della Roma nel giro di pochi minuti: Mayoral al 52' e Karsdorp al 55'. Subito dopo però, corre il 59', è Farias ad accorciare il risultato. 

La Roma si rifà sotto e sfiora il quarto gol con Mayoral servito da Perez, la conclusione finisce a lato.  Al 72' è lo spezzino Farias a provarci su sviluppi di calcio d'angolo, poi la Roma si rende pericolosa 2 volte, prima con Veretout e poi con Perez che colpisce l'esterno della rete.

Al novantesimo la rete del 3-3 firmata da Verde. Il pareggio sembra in cassaforte ma passa poco più di un minuto e i giallorossi segnano il quarto gol con Pellegrini. Finisce così 4-3: la Roma riscatta la sconfitta e l'eliminazione di Coppa, Fonseca esulta. Allo Spezia restano solo le recriminazioni per un punto buttato via.