Privatizzazione degli ospedali di Albenga e Cairo, è il caos: il Policlinico di Monza vince il ricorso al Tar

di Redazione

La regione ricorrerà al Consiglio di Stato. Pd e M5s attaccano: "Il fallimento della politica sanitaria di Toti e Viale"

Privatizzazione degli ospedali di Albenga e Cairo, è il caos: il Policlinico di Monza vince il ricorso al Tar

Il Tar della Liguria ha accolto il ricorso del Policlinico di Monza contro l'assegnazione della gestione degli ospedali di Albenga e Cairo Montenotte (Savona) all'Istituto Galeazzi. Si blocca l'iter di privatizzazione iniziato da Regione Liguria, che ora dovrà decidere se assegnare la gestione al Policlinico (rischiando un ricorso del Galeazzi al Consiglio di Stato) o annullare il bando e farne uno nuovo. La gestione dei due ospedali, per una durata di 7 anni (prorogabili per altri 5), era stata vinta dall'Istituto Ortopedico Galeazzi contro l'unico concorrente il Policlinico di Monza, che già gestisce ad Albenga il reparto di Ortopedia, grazie a un'offerta che aveva ottenuto una valutazione tecnica più alta. Il Policlinico di Monza aveva presentato un primo ricorso (vinto) nel 2019 sostenendo che nell'offerta del Galeazzi "erano stati indicati dei ricavi aggiuntivi sovrastimati". A febbraio 2020 il secondo ricorso per una "eccessiva e impraticabile previsione di occupazione dei posti letto per degenza ordinaria". "Prendiamo atto della decisione del Tar ma finchè non abbiamo le motivazioni non commentiamo", dice Alessandro Cagliani, responsabile Affari Generali del Gruppo Policlinico di Monza.

Credo che questa potrebbe essere l'occasione giusta per rivalutare la questione anche alla luce di quanto emerso durante l'emergenza Covid". Così il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis commenta l'accoglimento del ricorso presentato dal Policlinico di Monza al Tar ligure in merito al bando per l'affidamento ai privati della gestione dell'ospedale di Albenga. "L'emergenza sanitaria che abbiamo vissuto in questi mesi ha cambiato le condizioni della sanità in tutta Italia e dovremmo valutare le decisioni da prendere su questo delicato tema anche alla luce di quanto vissuto in questi difficilissimi mesi. In ogni caso e qualunque decisione sarà presa il nostro ospedale non deve più essere trascurato o impoverito. Non possiamo permettere che, nelle more di ricorsi, bandi, assegnazioni il nostro ospedale rischi di morire".

"Auspico che Regione Liguria presenti ricorso al Consiglio di Stato, ma se si vuole davvero migliorare l'efficenza delle nostre strutture non lo si può fare mantenendo un sistema che impiega anni per aggiudicare un qualsiasi bando di gara. Occorre difendere il territorio e andare avanti con il rilancio dei due ospedali savonesi". Lo ha dichiarato il vice capogruppo regionale della Lega Paolo Ardenti a proposito del ricorso al Tar vinto dal Policlinico di Monza sull'aggiudicazione degli ospedali di Albenga e Cairo Montenotte. "Ricordo che per anni, in Liguria, la politica della sinistra ha tagliato fondi, chiuso ospedali, abbandonato la sanità territoriale. A seguito dell'emergenza coronavirus si sono improvvisamente 'svegliati' e, al contrario di quanto avevano fatto in passato, hanno concesso in questa emergenza anche a Regione Liguria di aumentare le assunzioni di personale. Peccato che per la chiusura delle Specialità adesso non ci sono medici da assumere e anche gli infermieri che potremmo impiegare per potenziare i servizi distrettuali devono ancora terminare i loro studi".

"La notizia dell'accoglimento, da parte del Tar, del ricorso presentato dal Policlinico di Monza contro l'assegnazione degli ospedali di Cairo Montenotte e Albenga all'Istituto Galeazzi di Milano, dopo la gara indetta l'anno scorso da Alisa (che era già stata oggetto di un primo ricorso), è l'ennesima dimostrazione dell'incapacità della Giunta Toti. Volevano privatizzare gli ospedali liguri, scelta a cui ci siamo opposti considerandola profondamente errata e, per fortuna, non ci sono riusciti, collezionando una serie di brutte figure". Lo afferma il Pd. "Ma il pasticcio del tentativo di privatizzazione di Cairo Montenotte e Albenga è solo la punta dell'iceberg di un modus operandi dilettantistico messo in campo dalla Giunta regionale. Ne sono dimostrazione la gara per l'ospedale del ponente genovese a Erzelli andata deserta per ben due volte e il cantiere del Felettino della Spezia mai realmente partito, tanto che, dopo cinque anni di governo Toti-Viale, siamo alla revoca del contratto e al punto di partenza. Toti, Viale e Locatelli cambino mestiere, perché si sono dimostrati del tutto incapaci" "Il PD è sempre stato contrario alle privatizzazioni volute dall'attuale Giunta , ma il centrodestra non è stato neppure in grado di fare le gare. Le Regioni italiane che hanno risposto meglio all'emergenza Covid-19 sono quelle che hanno privatizzato meno la sanità. La sentenza su Cairo e Albenga è la migliore occasione per fermare tutto e cambiare rotta".

"In Liguria è in atto una guerra tra colossi della sanità privata per aggiudicarsi una fetta della torta sanitaria regionale e a pagarne le conseguenze saranno ancora una volta i cittadini". Lo dice il consigliere regionale del M5s Andrea Melis a proposito del ricorso al Tar vinto dal Policlinico di Monza sull'aggiudicazione della gestione degli ospedali di Albenga e Cairo Montenotte all'Istituto Galeazzi. "La privatizzazione della Sanità non è mai la via maestra; nel particolare, il ricorso a suo tempo presentato dal Policlinico, al netto dell'esito odierno, avrebbe solo procurato ritardi e disservizi nell'erogazione delle cure di cui hanno bisogno i cittadini. Ora, se Regione dovesse assegnare la gestione dei due ospedali al Policlinico di Monza, c'è il rischio che la vicenda si trascini ulteriormente: il Galeazzi potrebbe presentare un controricorso al Consiglio di Stato causando ulteriori disagi ". "Si rivaluti una volta per tutte la decisione di privatizzare, puntando sul pubblico. I due ospedali, con l'entrata dei privati, corrono il rischio di un impoverimento dei servizi essenziali (tra cui i Pronto soccorso) a favore di reparti più remunerativi. L'ostinazione con cui la Giunta persegue questa strada dimostra che politica sanitaria targata Toti-Viale (con Locatelli di Alisa) è fallimentare", conclude Melis.

"Tutte queste pronunce del TAR rallentano molto i progetti della pubblica amministrazione, comunque aspetteremo le motivazioni, ma siamo già certi di ricorrere al Consiglio di Stato perché la gara è stata rifatta due volte e analizzata in ogni singolo dettaglio. Ci auguriamo che vengano alla fine riconosciute le buone ragioni e la possibilità per la pubblica amministrazione di continuare con un progetto che riteniamo virtuoso". Rispondono così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e la vicepresidente e assessore regionale alla Sanità sull'accoglimento da parte del Tar del ricorso presentato dal Policlinico di Monza contro l'affidamento della gestione degli ospedali di Cairo Montenotte e Albenga all'Istituto Galeazzi.