Condividi:


Post shock sui social dei no-vax, Toti insultato ed equiparato ai nazisti

di Alessandro Bacci

Lo sfogo del governatore: "Mi date del dittatore ma gli unici contro la libertà siete voi, da oggi denuncerò tutti gli insulti e gli auguri di morte"

La follia no-vax continua a dilagare sul web. Alcuni post shock sono apparsi sulla pagina Facebook del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. In un'immagine il governatore viene rappresentato come un fumetto, con una svastica nazista sulla fronte. Ma gli attacchi nei confronti di Toti dopo il suo parere favorevole al green pass si sono moltiplicati negli ultimi giorni. "Il fascismo e l'incompetenza scorrono fortissime in te", "Attento a minacciare servo della gleba e satanista", "magari ti ricoverano subito": alcune delle frasi che si trovano sui suoi canali social.

La risposta non si è fatta attendere: "Mi date del dittatore ma gli unici contro la libertà siete voi. Perché il vostro No al vaccino rischia di compromettere le libertà di tutti. Ma vi siete già dimenticati i tempi bui con migliaia di morti al giorno, quando pregavamo che il vaccino arrivasse al più presto e ora siamo divisi anche in questa battaglia? Io non lo accetto - si sfoga Giovanni Toti - Sappiate che da oggi denuncerò tutti gli insulti e gli auguri di morte che a migliaia sto ricevendo da quando per primo mi sono schierato con il Green pass. Sappiate che non mi interessa perdere il vostro voto, perché non esiste colore politico nella lotta al Covid. Non chiuderemo più in casa per colpa vostra coloro che diligentemente e con senso civico hanno scelto il vaccino. Per quanto mi riguarda, il lockdown dovrà essere solo per i non vaccinati. Non mi fate paura e presto farò la seconda dose, grato alla scienza."