Ponte Morandi, nel 2014 una lettera anonima avvisò del rischio crollo

di Alessandro Bacci

La lettera era stata inviata all'ad di Aspi Castellucci, al ministro dei trasporti Lupi e alle autorità locali: "Penso sia meglio prevenire"

Ponte Morandi, nel 2014 una lettera anonima avvisò del rischio crollo

L'8 ottobre 2014 una lettera anonima, inviata all'ad di Aspi Castellucci, al ministro dei trasporti Lupi e alle autorità locali, avvisava del rischio crollo del Morandi e della necessità di manutenzioni. La lettera, mostrata in esclusiva dal tg di La7, sembra scritta a detta degli inquirenti da qualcuno interno alla società: "il vecchio ponte intanto crolla.. penso sia meglio prevenire".

Quella lettera, ha scoperto la Gdf, crea scompiglio nella direzione generale di Autostrade e parte uno scambio per stilare la risposta in una nota sempre di ottobre a firma di Massimo Meliani, responsabile Ponti e viadotti di Aspi, e Fulvio di Datteo responsabile opere strutturali, entrambi indagati per il crollo.