Condividi:


Ponte Morandi, la petizione dei parenti delle vittime contro il concerto del 27 luglio

di Alessandro Bacci

"Tenete fuori da ciò la vostra voglia irrefrenabile di apparire e di fare propaganda elettorale"

Nessun concerto per l'inaugurazione del nuovo ponte a Genova. È la richiesta ribadita più volte dal comitato dei parenti delle vittime del ponte Morandi. Questa volta la presa di posizione sbarca anche sui social con una raccolta firme contro questa ipotesi: "Davanti all’eventualità di celebrare  il completamento del nuovo ponte sul Polcevera con un concerto, vorrei che ci si ricordasse che quel ponte non doveva cadere. Ricordo inoltre, a rischio retorica, i morti e le ripercussioni varie su tutta la città. I liguri sono persone riservate, persone a cui il silenzio in questa circostanza meglio si addice. Tenete fuori da ciò la vostra voglia irrefrenabile di apparire e di fare propaganda elettorale. Che sia un’inaugurazione sobria, senza passerelle, con discrezione e con un enorme rispetto per le vittime e per chi è rimasto."

Il programma del 27 luglio prevede un concerto con la Quinta di Beethoven diretto dal maestro Pappano e dall'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. I parenti delle vittime si schierano contro questa ipotesi, chiedendo ancora una volta un rigoroso silenzio.