Condividi:


Ponte Genova, Salvatore (M5S): "I signori con le giacchette catarifrangenti ringrazino Toninelli"

di Redazione

Il duro attacco a Toti e Bucci: "I fondi per la ricostruzione alla velocità della luce grazie all'ex ministro"

"L'ex ministro oggi facilitatore del M5S per le campagne elettorali Danilo Toninelli che alcuni prendono tanto in giro, ha erogato tutti i fondi necessari per la ricostruzione del ponte Morandi alla velocità della luce. Mica come quelli che tengono i disperati nei prefabbricati". Così la capogruppo M5S in Consiglio regionale Alice Salvatore replica al presidente della Regione Giovanni Toti, che aveva ironizzato sulla 'fatica' del M5S e del centrosinistra a trovare un candidato presidente unitario alle elezioni regionali in Liguria.

"All'indomani del crollo del ponte Morandi, i signori con le giacchette catarifrangenti sopra le giacche da migliaia di euro e con l'elmetto arancione - dichiara Salvatore pubblicando una foto dell'amministratore delegato della società PerGenova Nicola Meistro, il presidente della Regione Giovanni Toti e il sindaco Marco Bucci - hanno potuto avviare la ricostruzione perché il signore che sta al centro, tal Danilo Toninelli, ha destinato 1 miliardo alla città. Alcuni fingono di non ricordare, ma noi abbiamo buona memoria. Se c'è qualcuno che ha lavorato davvero per punire i responsabili del crollo e per ridare a Genova il suo ponte quello si chiama Movimento 5 Stelle".

Ilaria Cavo, assessore regionale alla Cultura e Formazione ed esponente regionale di Cambiamo!, commenta l'uscita dell'esponente del movimento 5 stelle: "Toninelli non era quello che voleva un ponte su cui i genovesi potessero mangiare e fare shopping mentre la città aveva solo banalmente bisogno di essere attraversata da est a ovest? Non ci siamo dimenticati le sue esternazioni e di lui non sentiamo affatto la mancanza. Se le macerie sono state prontamente rimosse, se gli sfollati hanno avuto una pronta sistemazione, se un ponte ora è in costruzione (tanto che se ne vede ormai quasi metà) è grazie a due commissari davvero straordinari come Toti e Bucci. E proprio ai tanti operai che hanno lavorato h24 per un progetto solido, al di là delle fragili polemiche".