Ponte di Genova, Emmanuel Diaz: "Sono qui per mio fratello che è stato ucciso"

di Redazione

Lo sfogo di uno dei parenti delle vittime: "Quando ho fatto la galleria di Coronata mi sono sentito male"

Emmanuel Diaz non nasconde l'emozione di percorrere il nuovo Ponte Genova San Giorgio, sul vecchio Morandi crollato in quel maledetto 14 agosto di due anni fa Emmanuel ha perso suo fratello Henry.  

Rispetto agli altri parenti delle vittime del Ponte Morandi che hanno deciso di non partecipare all'inaugurazione del nuovo viadotto Emmanuel ha scelto di essere presente: " Quando ho fatto la galleria di Coronata mi sono sentito male. Non è semplice raccontare le mie emozioni, penso a mio fratello che non c'è più e a mia madre che è qui con me e mi dico che devo essere forte per tutti e due".

"Mio fratello si sentiva al sicuro quando è passato sul ponte Morandi ed è stato ucciso. Non meritava una fine così atroce ed oggi sono qui per lui".