Pasquetta in città per molti genovesi: in spiaggia per evitare le code

di Anna Li Vigni

Una comitiva di amici liguri e lombardi si sono ritrovati per la prima volta in spiaggia per trascorrere la Pasquetta in città vicini ai genitori anziani e lontano dal traffico autostradale

Pasquetta in città per molti genovesi: in spiaggia per evitare le code

Pic nic sulla spiaggia di Vernazzola a Genova per una comitiva di amici genovesi e milanesi che per la prima volta hanno scelto di trascorrere questa giornata di festa in una spiaggia in città. 

Dalla fave con salame e formaggio alla frittata con il pane fatto in casa. Per concludere questo pranzo al sacco arriva la pastiera napoletana. La Pasquetta è l'occasione per stare all'aria aperta, insieme e vicini ad amici che da tempo non si incontravano. Il bel tempo con sole e temparature miti ha invogliato molte famiglie ad andare in spiaggia ma senza allontanarsi troppo da casa.

"Abbiamo persone anziane a casa e anche per paura di restare imbottigliati nel traffico, abbiamo scelto una bella meta restando comunque in città. La pastiera è un dolce napoletano che ci piace. Abbiamo tutti origini meridionali pur essendo nati in Liguria o in Lombardia", spiega la signora Enza che ha preparato un paio di termos di caffè caldo per tutti gli amici. 

Tovagliette a righe bianche, blu e celesti, bicchieri dorati e argentati, per consumare un gustoso e colorato pic nic pasquale al mare. 

"Abbiamo bisogno di serenità e di pace. Sono nonna e vorrei che il mio nipotino trovasse un mondo con la pace, lo star bene insieme e la condivisione", racconta la signora Maria

"Spero in tanta energia e voglia di fare", dichiara la signora Marialuisa, maestra in pensione che vive a San Fruttuoso.