Nuove partite Iva a picco in Liguria: -21% nel 2020. Record negativo in Italia

di Redazione

È l'effetto coronavirus, a Genova la percentuale è addirittura più alta: a fronte di 4734 nuove aperture ce ne sono state 996 che hanno chiuso

Nuove partite Iva a picco in Liguria: -21% nel 2020. Record negativo in Italia

Maglia nera della Liguria nei primi nove mesi del 2020 per l'apertura di nuove partite Iva. Il dato emerge dall'osservatorio del Dipartimento delle Finanze del Mef. Il calo percentuale rispetto allo stesso periodo del 2019 Gennaio-Settembre è stato del 21,32%: in Italia nessuno ha avuto lo stesso trend negativo, in questo particolare podio insieme alla Liguria ci sono la Lombardia (-20,52%) e Toscana (-20,08%).

Nel dettaglio fino a settembre sono state 8877 le nuove aperture di partite iva: in confronto al settembre 2019 c'è stata una diminuzione di 1860 unità. Per quanto riguarda le province a Genova è stato registrato il passo indietro più significativo con il 22,30% a fronte di 4734 nuove aperture ce ne sono state 996 che hanno chiuso. Sempre in doppia cifra la riduzione a La Spezia (21,50%), Savona (19,76%) e Imperia (19,46%).