Condividi:


Otto candidati e due sedie vuote: a Fuori Rotta il primo confronto tra gli aspiranti presidenti della Liguria

di Redazione

Telenord ospita il primo faccia a faccia tra i nomi in lizza per la presidenza; Ferruccio Sansa e Giovanni Toti i grandi assenti nel dibattito

A poco più di due settimane dalle elezioni regionali, Telenord ospita il primo confronto in assoluto tra i candidati in corsa per la carica di presidente della Liguria. Nella puntata del 4 settembre di Fuori Rotta, in onda alle 21, otto dei dieci nomi in lizza si sono messi in gioco per illustrare le loro idee sui grandi problemi della nostra regione e spiegare le loro ricette per risolverli.

Telenord ha invitato tutti e dieci i candidati, ma purtroppo due di loro hanno scelto di non partecipare: si tratta di Giovanni Toti, presidente uscente sostenuto dalla coalizione di centrodestra, e Ferruccio Sansa, candidato presidente unitario del centrosinistra e del Movimento 5 Stelle. Al loro posto, due sedie vuote. 

Durante il confronto non sono mancati i colpi di scena: Gian Piero Buscaglia, rappresentante della Lista Carlo Carpi Graf che ha parteciapto al dibattito al posto del candidato Carpi (attualmente in carcere), ha voluto lanciare una protesta contro la rigida gestione degli spazi politici nelle emittenti televisive, in particolare in quella pubblica. Buscaglia intendeva anche soffermarsi su vicende , di rilevanza penale, riguardanti la sua espereinza personale, ma più volte è stato stoppato dalla conduttrice, Antonella Ginocchio,  che gli ha ricordato l'importanza di affrontare i temi del dibattito. 

Al di là delle proteste estemporanee, ecco i quesiti intorno ai quali è stato incentrato il dibattito di Fuori Rotta: 

- Il 14 si torna a scuola: è troppo presto? Cosa comporterà lo stop legato alle elezioni regionali? E l'università?

- L'Europa ci guarda: la riprogrammazione dei fondi europei, il Mes ed il recovery fund

- La sanità della Liguria 2020-2025: quale modello realizzare e su quali strutture puntare?

- La Liguria e le infrastrutture: cosa serve? Gronda sì, no o nì? E i porti?

- Turismo, entroterra e Liguria green: come valorizzare il territorio, combattere l'abbandono ed il dissesto idrogeologico?

Ecco i candidati che non si sono tirati indietro al confronto: oltre al già citato Gian Piero Buscaglia, sono intervenuti Marika Cassimatis (Base Costituzionale), Giacomo Chiappori (Grande Liguria), Davide Visigalli (Riconquistare l'Italia), Gian Carlo De Salvo (Ora rispetto per tutti gli animali, in rappresentanza del candidato presidente Riccardo Benetti, assente giustificato per un incidente sul lavoro), Aristide Massardo (Lista Massardo), Alice Salvatore (IlBuonsenso) e Gaetano Russo (Il Popolo della Famiglia).