Condividi:


Sette domande per dieci candidati: gli aspiranti presidenti della Liguria a Fuori Rotta

di Antonella Ginocchio

I nomi in corsa per il voto di settembre raccontano i loro programmi per i prossimi 5 anni

Come sarà la nostra Regione fra 5 anni? Quali sono i settori su cui concentrarsi per migliorare la Liguria? La puntata del 28 agosto di Fuori Rotta è tutta dedicata ai candidati presidenti e alla loro idea di Liguria. Ecco i quesiti che Telenord ha posto ai nomi in lizza:
 
1) Il vostro progetto di sanità per la Liguria 2020-2025. anche alla luce di una possibile ripresa dell'emergenza coronavirus. Per il futuro, quali ospedali realizzare? Manterreste la regia di Alisa?


2) La Liguria isolata a casua dei deficit infrastrutturali. Che fare nell'immediato? Quali le opere sulle quali vorreste puntare?


3) Qual è la vostra ricetta per rilanciare l’economia ligure, in molti settori, e tra questi il turismo, messa a dura prova dal lockdown e dai problemi di viabilità ?  E parliamo anche dell’entroterra;


4) Anche il porto e la logistica hanno sofferto. Che fare?


5) Come e con quali strumenti programmare ed utilizzare i fondi europei, inclusi quelli provenienti dal Recovery Fund?


6) Come finanzierà la campagna elettorale sua e del suo schieramento?


7) Renderete noti i nomi dei vostri finanziatori?

Ed ecco i nomi dei dieci candidati che si sono cimentati nel ripondere ai quesiti di Telenord: Gian Piero Buscaglia (rappresentante della lista Carlo Carpi - Graf); Ferruccio Sansa (Coalizione di centrosinistra - M5S); Marika Cassimatis (Base Costituzionale); Giovanni Toti (coalizione centrodestra); Davide Visigalli (Riconquistare l'Italia); Giacomo Chiappori (Grande Liguria); Riccardo Benetti (Ora rispetto per tutti gli animali); Aristide Massardo (Lista Massardo);  Alice Salvatore (IlBuonsenso); Gaetano Russo (Democrazia Cristiana - Il Popolo della Famiglia).

Appuntamento su Telenord (canale 13) alle 21 del 28 agosto per informarsi sulle prossime elezioni e non rimanere... Fuori Rotta!