Mancini amarcord: "Mi ha fatto crescere la somma di Boskov, Eriksson e Sacchi"

di Maria Grazia Barile

"Quagliarella è stato importante per l'Italia"

Mancini amarcord: "Mi ha fatto crescere la somma di Boskov, Eriksson e Sacchi"

Il tecnico azzurro Roberto Mancini è a Riyad per la Supercoppa italiana che si gioca nel tardo pomeriggio fra Juventus e Lazio. Il ct ha tenuto una lezione ai tecnici arabi, rilasciando anche alcune dichiarazioni su Quagliarella, convocato dall'Italia per la fase di qualificazione all'Europeo: "Era il capocannoniere del campionato e lo scorso anno poteva essere importante per l'Italia. Noi siamo aperti quando c'è da chiamare qualcuno che puo darci una mano, anche se è esperto o non è con noi da tanto tempo".

Infine una battuta su quale allenatore lo abbia fatto crescere di più: "Io ho avuto Boskov ed Eriksson per molti anni, due tecnici molto diversi sia nel sistema di gioco che nel metodo. Poi ho avuto la fortuna di lavorare in Nazionale con Sacchi che ha cambiato il calcio in Italia. La somma di questi tre allenatori mi ha fatto crescere".