Condividi:


Mancini: "Alla Sampdoria con Vialli? Non sarebbe male, ma dovremmo fare ancora meglio"

di Alessandro Bacci

Il ct azzurro: "Il Napoli potrebbe essere la rivelazione. La Nations League? Speriamo di poterla vincere"

I tifosi della Sampdoria non hanno mai nascosto il sogno di rivedere un giorno Vialli e Mancini a Genova. Il Ct Azzurro dopo la magica estate con l'Italia, durante l'ultima edizione di TgPoste ha risposto a una domanda su un possibile ritorno a genova dei gemelli del gol: "Non sarebbe malissimo tornare, ma noi a Genova abbiamo fatto talmente bene che per tornare dovremmo fare meglio ed è difficile."

Il ct ha poi parlato della nazionale: "Credo che nello sport difficilmente gli italiani falliscono e, quando c'è passione, quando ci sono momenti difficili, credo che noi riusciamo a dare il meglio", aggiunge.

Ora le finali di Nations League, dal 6 al 10 ottobre 2021, fra Torino e Milano. "Un po' di scaramanzia ci vuole sempre, non possiamo fare come gli inglesi che si erano già tatuati le coppe. E' un torneo importante e, giocando in Italia, speriamo di poterlo vincere. Poi, a novembre, ci saranno le ultime due partite di qualificazione a Qatar 2022. Dopo queste ultime partite potremo dire qualcosa".

Sul campionato, Mancini ha aggiunto: "Penso sia normale un equilibrio in questo inizio, perché molti calciatori hanno giocato gli Europei e la Copa America, quindi sono arrivati non in grande condizione e le squadre hanno bisogno di assestarsi. Penso possa essere un campionato molto equilibrato fino alla fine con più squadre. La rivelazione? Potrebbe essere il Napoli: ha iniziato bene, secondo me è una squadra forte da diverso tempo".