Condividi:


Luca Bizzarri: "Aiutiamo concretamente le famiglie che basano il loro reddito sul lavoro nel teatro"

di Redazione

L'attore ha messo il suo volto per la campagna CNA "settemila1volti" per sensibilizzare sulla condizione di difficoltà del comparto culturale

"Appoggio la campagna social del CNA 'settemilae1volti' dell'industria dell'intrattenimento ligure, volta a sensibilizzare l'opinione pubblica sulla condizione di difficoltà e sofferenza del comparto culturale, perchè faccio parte di questo mondo, di cui fanno parte migliaia di persone che non hanno la mia visibilità quindi è giusto dargli una mano e accendere un riflettore su migliaia di famiglie. E' un onore per me essere uno dei testimonial di questa iniziativa". 

Un anno senza spettacoli, un anno senza pubblico. "Non è un problema che ha una situazione semplice - prosegue -, forse ci sono delle situazioni che potrebbero ripartire con le giuste precauzioni e altre che non possono". 

L'appello di Bizzarri. "Ora bisogna pensare a ristorare chi è rimasto senza lavoro per colpe non sue, quindi a pensare a tutte le famiglie che basano il loro reddito sul lavoro nel teatro e negli spettacoli dal vivo"

Il conduttore televisivo conclude sui vaccini. "Ho fatto il conto ieri  che mi vaccineranno nell'aprile 2022 se va avanti così. Quindi quando mi vaccinerò io ci sarà gia un'epidemia di morbillo credo (sorride,ndr)".

Condividi: