Liguria, raccolta firme della Lega per chiedere le dimissioni del ministro De Micheli

di Redazione

Il segretario Rixi: "Anche oggi ci sono chilometri di coda su tutte le autostrade liguri, altro che narrazioni sbagliate!"

Liguria, raccolta firme della Lega per chiedere le dimissioni del ministro De Micheli

Da oggi fino a martedì 28 luglio la Lega organizza la raccolta firme in 30 Comuni della Liguria per le dimissioni del ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli. "Chiederemo ai liguri - dice Edoardo Rixi, segretario della Lega Liguria e responsabile nazionale Infrastrutture - cosa ne pensano di un ministro che li tiene in ostaggio da settimane, che non ha saputo programmare la gestione dei cantieri di manutenzione e che, non contenta, viene a Genova a dare dei bugiardi a imprenditori, lavoratori del porto, dell'autotrasporto, del commercio e dell'industria come se si fossero inventati tutto con una 'narrazione sbagliata' sui disagi provocati dai cantieri. Intanto la realtà, che il ministro non sa o non vuole vedere, è che anche oggi ci sono chilometri di coda su tutta la rete autostradale del nodo di Genova e ripercussioni anche sul traffico cittadino per il dirottamento dei mezzi pesanti e pullman dalla A26 alla A7: altro che narrazioni sbagliate!".