Incontro imprese-De Micheli: "Per la ministra ci staremmo 'inventando' le code"

di Marco Innocenti

La rabbia del Comitato Salviamo Genova e la Liguria: "Mai vista un'arroganza del genere"

Incontro imprese-De Micheli: "Per la ministra ci staremmo 'inventando' le code"

La rabbia delle imprese raccolte intorno al comitato "Salviamo Genova e la Liguria" esplode in tutto il suo fragore al termine dell'incontro in Prefettura con la ministra Paola De Micheli. "Ci siamo sentiti dire che il caos delle autostrade liguri deriva solo da una nostra 'narrazione' sbagliata - spiegano in coro i rappresentati di Confindustria, Camera di Commercio, Spediporto, autotrasportatori e molte altre sigle - Secondo la ministra, i dati dell'economia ligure sono in linea con quelli di tutt'Italia, le code non ci sono e lei, proprio oggi, ha percorso la A7 Milano-Genova senza incontrare nessun problema. Siamo insomma dei mistificatori, che starebbero provando ad approfittare di questa situazione per il loro tornaconto. Onestamente noi non ci stiamo a subire i disagi che stiamo subendo, noi e tutti i liguri, e poi essere presi a pesci in faccia così. Non ci saremmo mai aspettati una risposta del genere, un'arroganza del genere. E' la prima volta che la vediamo in un ministro della Repubblica".

C'è rabbia e sopresa nelle loro parole. "Usciamo da questo incontro ancora più determinati di prima a portare avanti la nostra battaglia - hanno proseguito - Continueremo a farci sentire in ogni sede".