Liguria, il ministro Giovannini: "Discuteremo con Toti come potenziare i treni"

di Redazione

"Sui convogli regionali non c'è la prenotazione e questo ha determinato, oltre alla necessità di cambiare il treno per l'atto vandalico, un ulteriore sovraffollamento"

Liguria, il ministro Giovannini: "Discuteremo con Toti come potenziare i treni"

"Il tema dell'aumento dei convogli è in parte di natura nazionale in parte regionale, perché Trenitalia ha le convenzioni con le singole Regioni. Per esempio con la Liguria, discuteremo anche con il presidente Toti di come potenziarlo in funzione delle esigenze estive".

Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Enrico Giovannini, rispondendo a una domanda dei giornalisti sull'episodio di Genova a margine dell'incontro organizzato a Bari dalla Cgil Puglia.

"Sui temi regionali - ha detto il ministro - non c'è la prenotazione e questo ha determinato, oltre alla necessità di cambiare il treno a causa di un atto vandalico, un ulteriore sovraffollamento".

"Vorrei ricordare - ha aggiunto Giovannini - che nelle settimane scorse ho organizzato incontri con tutti i concessionari autostradali per eliminare tutti i cantieri durante i picchi estivi e c'è una forte disponibilità da questo punto di vista per evitare di riavere situazioni come quelle dell'anno scorso. Questo però vuol dire fare lavori in questa fase primaverile e poi autunnale, perché - ha concluso - i lavori per mettere in sicurezza il sistema autostradale sono assolutamente indispensabili".