Lettera di minacce al ministro Orlando: la solidarietà del mondo politico

di Marco Innocenti

Toti: "Attacchi quotidiani e inaccettabili". I consiglieri Pd in Regione: "Il lavoro del ministro non sarà fermato da azioni come queste"

Lettera di minacce al ministro Orlando: la solidarietà del mondo politico

Questa mattina è stata recapitata al ministero del Lavoro una busta con una lettera di minacce, indirizzata al ministro Andrea Orlando, il cui contenuto ora è oggetto delle analisi dei Vigili del Fuoco, intervenuti insieme agli agenti dell'ispettorato della Polizia di Stato del ministero e al personale sanitario del 118. Lo ha reso noto lo stesso ministero del Lavoro, spiegando che, al momento dell'apertura della lettera, Orlando non era negli uffici del ministero.

All'interno della busta era presente una sostanza non identificata. Ad aprirla, un membro della segreteria che è stato preso in carico dal personale sanitario e messo in isolamento per le analisi di rito degli organi competenti, effettuate anche sul contenuto della busta.

Immediatamente e da più parti, sono arrivate le attestazioni di solidarietà al ministro Orlando e ai dipendenti del ministero del lavoro. "Questi attacchi, ormai quotidiani, a esponenti di ogni forza politica e a figure impegnate ogni giorno nella gestione della cosa pubblica sono del tutto inaccettabili - ha detto il governatore di Regione Liguria Giovanni Toti - ancora di più in una fase complessa come quella che stiamo vivendo".

Solidarietà anche da parte del gruppo Pd in Regione: "Tutta la solidarietà e vicinanza al ministro Andrea Orlando per la lettera di minacce ricevuta - dicono i consiglieri PD - Un gesto intimidatorio assai grave, che condanniamo fermamente, e che è purtroppo un ulteriore elemento di preoccupazione rispetto al clima nel Paese, dove da tempo i rappresentanti delle istituzioni sono oggetto di iniziative simili. Il lavoro del ministro Orlando non sarà fermato da azioni come queste, da parte nostra assoluto sostegno".