Lerici Music Festival, l'apertura col soprano Sumi Jo

di Redazione

Verranno eseguite arie di Rossini, Bellini, Adam, Delibes, Donizetti, Lehàr e Verdi nel concerto di sabato 1° agosto con ingresso libero

Con un'anteprima prende il via la quarta edizione del Lerici Music Festival, kermesse notoriamente ricca di musica, con protagonisti di grande valore e bellezza. L'appunatemento è quello del concerto del soprano Sumi Jo: sabato 1° agosto alle 21, nel teatro allestito nella Rotonda Vassallo, questa artista nota a livello internazionale si esibirà con il mezzosoprano Linwei Guo e il baritono Enrico Di Geronimo, insieme al Maestro Gianluca Marcianò al pianoforte.

Verranno eseguite arie di Rossini, Bellini, Adam, Delibes, Donizetti, Lehàr, Verdi. Questo speciale concerto è organizzato insieme ad Opera For Peace, che promuove partnership in tutto il mondo per favorire la diffusione e lo sviluppo della musica classica e la crescita dei talenti. 

Tutti gli spettacoli saranno anche trasmessi con le piattaforme streaming Idagio e Ontheatre.tv. Verranno osservate tutte le misure anticontagio, per assicurare agli spettatori la possibilità di godersi i concerti in piena sicurezza: oltre all’osservazione delle distanze prescritte, sarà misurata la temperatura corporea all’ingresso del teatro dagli addetti del festival e, secondo le disposizioni vigenti, si dovranno lasciare il proprio nominativo e il proprio recapito telefonico.

E, per promuovere ulteriormente la diffusione dell’arte e della musica, gli organizzatori hanno deciso di non far pagare il prezzo del biglietto al pubblico: sarà richiesto soltanto di devolvere un’offerta a favore della Pubblica Assistenza di Lerici o dell’associazione Suoni dal Golfo, che organizza la rassegna.

A commentare la scelta e a raccontare come si è arrivati a questo grande risultato, nonostante i mesi terribili della pandemia, è Maurizio Roi, che ha preso in mano l’organizzazione del Lerici Music Festival. “Le condizioni sembravano proibitive, ma fin dall’inizio avevamo la convinzione di farcela -ammette Roi-  La nostra forza è la flessibilità. Abbiamo quindi scelto di fare un’orchestra di musicisti italiani, di puntare su artisti italiani, di chiamare gli amici. Così abbiamo dato lavoro e risolto i problemi legati ai viaggi. La realizzazione del Teatro all’aperto della Rotonda Vassallo, non solo migliora il festival, ma agevola anche le misure sanitarie anti-Covid e lo stesso fa il nuovo sistema di prenotazione online. Da ultimo, abbiamo scelto di non far pagare il biglietto: non volevamo prezzi alti, le persone hanno pochi soldi e sono restie a frequentare i luoghi di spettacolo. Noi vorremmo, invece, che tornassero a teatro. Piccole cose, ma questo è il nostro contributo alla ripresa dell’Italia”.

È possibile prenotare il proprio posto ad uno o più dei 15 spettacoli in cartellone con le seguenti modalità:

  • Collegandosi al sito  entrando nella sezione “Prenota”
  • Recandosi nell’ufficio di Piazza Mottino 22 a Lerici, in orario: 10-12 e 17-19
  • Chiamando il recapito telefonico 379-1379677
  • Rivolgendosi direttamente al box office presso il Teatro della Rotonda Vassallo prima dell’inizio del concerto, fino ad esaurimento posti.