Condividi:


La Spezia, in primavera sarà pronto il Parco delle Mura

di Redazione

Sopralluogo del sindaco Peracchini al cantiere: "La riqualificazione della cinta ottocentesca è il fiore all'occhiello della nostra amministrazione"

Sarà completato in primavera il percorso lungo le mura militari ottocentesche della Spezia. Da una parte all'altra della città, lungo le colline che sovrastano il mare, il 'Parco delle Mura' è uno dei progetti su cui sta lavorando l'amministrazione comunale per il suo rilancio turistico. Stamani il sindaco Pierluigi Peracchini ha partecipato a un sopralluogo con l'assessore ai lavori pubblici Luca Piaggi sul cantiere, che prevede pulizia e disboscamento delle aree, per poi arrivare alla realizzazione di un percorso illuminato e videosorvegliato lungo mura, porte e forti militari, che si collegherà con la pista ciclabile esistente.

"Il progetto della riqualificazione della cinta ottocentesca è il fiore all'occhiello della nostra amministrazione e trasformerà un percorso - spiega il sindaco - in completo stato di abbandono in un luogo dove trascorrere le domeniche all'aperto, con punti panoramici, tavolini da pic nic, panchine, giochi per i bambini. Il camminamento si snoderà per quasi quattro chilometri fino alla cinta muraria dell'Arsenale. La riqualificazione si legherà poi a un altro progetto turistico interessante, quello cioè di valorizzare gli ex rifugi antiaerei di scalinata Quintino Sella e di via Tommaseo e andare a costituire un Museo della Guerra Fredda al campus Guglielmo Marconi".

L'intervento è sostenuto con 1 milione e mezzo di euro dal fondo strategico regionale "per recuperare e valorizzare tutto il parco delle mura - ha confermato Piaggi -.Abbiamo riscoperto la storia della Spezia, la nostra identità, per costruire progetti concreti a vantaggio di tutti e nella convinzione che possano essere un volano turistico importante".