La Nazionale compie 110 anni, Gravina: "Patrimonio ed elemento di coesione"

di Maria Grazia Barile

Il presidente Figc: "Celebriamo il passato, guardando con fiducia al futuro"

La Nazionale italiana di calcio compie oggi 110 anni. La storia degli Azzurri iniziò il 15 Maggio 1910 all’Arena Civica di Milano dove l’Italia si presentò in campo vestita di bianco in occasione del battesimo ufficiale, di fronte la Francia che aveva iniziato la sua storia 6 anni prima a Bruxelles contro il Belgio. L’esordio fu subito beneaugurante: 6-2 frutto della tripletta messa a segno da Lana e dei gol di Fossati, Rizzi e Debernardi.

"La Nazionale di calcio – dichiara il presidente della FIGC Gabriele Gravina – è patrimonio di tutti gli italiani; da 110 anni rappresenta un elemento di coesione sociale e un moltiplicatore di emozioni che non ha mai smesso di appassionare, nemmeno nei momenti più difficili della storia del nostro Paese. L’auspicio è rivedere presto in campo la Nazionale di Mancini, per continuare a scrivere nuove pagine di questo splendido racconto. Celebriamo il passato guardando con fiducia al futuro”.