La balenottera "Codamozza" avvistata ad Arma di Taggia in condizioni critiche

di Redazione

Il cetaceo segnalato più volte in Liguria, evidenti le sue ferite e il suo stato di stress. Sembra ferita dall'elica di una nave

Una balenottera mutilata, con parte della coda mancante, è stata avvistata dai ricercatori dell'Istituto Tethys, a circa un miglio dalla costa di Arma di Taggia, in provincia di Imperia. Potrebbe trattarsi di 'Codamozza' già avvistata sul versante genovese del Santuario dei Cetacei.

I segni di stress sono inequivocabili: manca, infatti, il lobo destro della coda e c'è un taglio profondo sul peduncolo caudale, dopo la pinna dorsale, che fa pensare a una ferita causata dall'elica di una nave.

"Il cetaceo sembrava emaciato, perdeva pezzi di pelle e anche i molti parassiti esterni (le 'penelle', ndr) indicano uno stato di compromissione - ha detto Caterina Lanfredi, vicedirettore del Cetacean Sanctuary Research di Tethys, l'associazione no profit che conduce ricerche su balene e delfini con base al Portosole Sanremo -. Lo abbiamo scortato per evitare che le barche si avvicinassero troppo acuendone lo stress".

Per Maddalena Jahoda, responsabile della divulgazione scientifica di Tethys: "Questo nuovo avvistamento è uno choc anche per noi".

(Video Tethys)