"L'ora del té in Liguria": il tea time britannico declinato alla genovese

di Marco Innocenti

Ricette, curiosità e abbinamenti: dagli scones ai sandwich, dalla torta pasqualina ai canestrelli

Che sia un momento di meritato relax a fine giornata, magari stiracchiando le gambe sul divano, oppure un’occasione più formale e conviviale, in un curato giardino all’inglese, il rito del tè non può prescindere dai suoi ritmi, dalle sue usanze e, perché no, anche da qualche variazione sul tema. E’ quello che propongono un gruppo di amiche che, nel libro “L’ora del tè in Liguria”, edito da Sagep, ha raccolto curiosità, ricette e abbinamenti con questa bevanda sbarcata in Europa dall’oriente ben 5 secoli fa. Fu proprio da Genova, allora principale porto del Mediterraneo, che il tè fece capolino anche Italia, sposandosi perfettamente anche con alcune delle più conosciute ricette della tradizione ligure, come i canestrelli o anche la focaccia.

“Dopo un anno di lavoro – ci spiega Sabrina Masnata, una delle autrici del libro – finalmente questo nostro progetto vede la luce ed è un vero e proprio sogno, che nasce dal successo degli eventi che organizziamo ormai da alcuni anni in Valpolcevera. Spesso i nostri ospiti ci chiedono le ricette dei dolci e dei salati che proponiamo in abbinamento al tè e, da qui, ci è venuta l’idea di scrivere questo libro,  per raccogliere fondi per i nostri tanti progetti di riqualificazione del territorio della Valpolcevera. L’ultimo in ordine di tempo ci ha permesso di recuperare il piccolo ma storico cimitero monumentale di Murta, che da tempo era in stato di totale abbandono. Col tempo e con il lavoro di tanti volontari, siamo riusciti non solo a recuperarlo ma a trasformarlo in uno splendido roseto, visitabile da chiunque”.

Questo libro è in realtà un vero e proprio lavoro collettivo – aggiunge Valeria Poggi, un’altra delle co-autrici del libro – Ognuna di noi ha portato le proprie ricette, quelle della propria famiglia, delle proprie nonne, mamme o zie e questo è il risultato. Siamo un gruppo di signore di tutte le età, dalle nonne fino ad una ragazza di 11 anni che ha donato una sua personale ricetta, accomunate dalla passione per il tè, passione che decliniamo sia sugli abbinamenti tradizionale del tea time inglese, quindi con sandwich, scones o shortbread, ma anche con i piatti tipicamente liguri, come la focaccia, le fugassette o la torta Pasqualina. Basta solo abbinarle con la giusta varietà di tè”.