In Giappone il test di navigazione per un traghetto senza equipaggio

di Edoardo Cozza

Il Soleil, 222 metri, ha navigato nel mare di Iyonada per 240 km: la prova eseguita da Nippon Foundation, Mitsubishi Shipbuilding e Shin Nihonkai Ferry

In Giappone il test di navigazione per un traghetto senza equipaggio

 La Nippon Foundation, insieme a Mitsubishi Shipbuilding e Shin Nihonkai Ferry, ha completato un test dimostrativo dei primi sistemi al mondo di navigazione navale completamente autonomi, dunque senza equipaggio, su un grande traghetto per auto dalle dimensioni di 222 metri. La prova è avvenuta nel mare di Iyonada il 17 gennaio, secondo quanto comunicato della compagnia.

Altre tecnologie incluse nel sistema operativo avanzato includono sensori per rilevare altre navi che utilizzano telecamere a infrarossi, un sistema di monitoraggio remoto del motore e un sofisticato sistema di sicurezza informatica.

“Questi progressi nella navigazione navale completamente autonoma sono visti come un passo significativo verso una navigazione costiera più sicura ed efficiente” è il messaggio delle tre società che hanno promosso il test.

“La ricerca e lo sviluppo di una navigazione navale completamente autonoma hanno lo scopo di affrontare diverse questioni marittime, tra cui la carenza di equipaggi e la prevenzione degli incidenti. Prevediamo che questa diventi una “industria futura” attraverso la quale il Giappone potrà mostrare al mondo le sue tecnologie avanzate in aree tra cui TIC, intelligenza artificiale e tecnologia di analisi delle immagini”.

Il test dimostrativo dei primi sistemi di navigazione navale completamente autonomi al mondo è stato condotto su una rotta di 240 km da Shinmoji (Kushu settentrionale) a Iyonada, un tragitto che dura circa 7 ore a una velocità massima di 26 nodi (circa 50 km/ora).