Il vicesegretario nazionale del Pd Orlando in quarantena

di Antonella Ginocchio

Il parlamentare dovrà restare lontano dalla Liguria durante le trattative per la scelta del candidato alla presidenza della Liguria

Il vicesegretario nazionale del Pd Orlando in quarantena

E’ stato lo stesso vicesegretario nazionale del Pd, Andrea Orlando, a comunicare attraverso Facebook, di dovere affrontare un periodo di quarantena, per essere stato esposto al rischio covid: “Ieri sono stato contattato da una medica gentilissima del ministero della sanità che mi ha comunicato che nei giorni scorsi avevo viaggiato su un aereo dove era presente un passeggero malato di Covid, dovrò osservare per questo alcuni giorni di isolamento. “ E ancora:”Pochi minuti dopo mi è arrivata la telefonata dell’Asl del Lazio (poiché mi trovo a Roma)competente che mi ha dato le indicazioni e le prescrizioni necessarie comprese quelle per fare il tampone”.

Continua il vicesegretario: “Nel pomeriggio mi è arrivata la mail con i riferimenti necessari per l’esame che ho fatto oggi. Questa mattina, infatti, nel complesso ospedaliero di S.Maria della pietà, dopo qualche minuto di attesa, il personale, gentile e professionale, ha fatto il prelievo necessario”. Ribadisce: “Adesso altra quarantena. Spero di essere compreso se dico che non sono esattamente entusiasta di questa ulteriore quarantena”.

Si può ben comprendere il disappunto del vicesegretario nazionale dem che stava conducendo le non facili trattative per la scelta di un candidato unitario centrosinistra-movimento 5 Stelle per le elezioni regionali della Liguria. E di fatto, com’è noto, si è creata una frattura tra la segreteria regionale e quella nazionale che ha optato per il nome di Ferruccio Sansa, finora osteggiata dalla maggioranza dei dem liguri. .

C’è anche chi sostiene che in fondo questo imprevisto possa in maniera del tutto involontaria “liberare” da un peso Orlando, che si è trovato a fronteggiare una contrapposizione in casa dem, proprio nella sua Liguria.