Giallo a Toirano, cane ucciso e abbandonato: è caccia al colpevole

di Redazione

L'animale è stato ritrovato morto con un sasso in bocca, i cittadini increduli. Anche il sindaco si mobilita

Giallo a Toirano, cane ucciso e abbandonato: è caccia al colpevole

Sono in corso le indagini a Toirano per trovare l'autore della violenta uccisione di un cane avvenuta pochi giorni fa. La storia è emersa sui social network con dettagli raccappriccianti. Il cane da caccia, di nome Bacco, sarebbe stato ucciso e abbandonato al Salto del Lupo a Toirano. L'animale è stato ritrovato morto con un grosso sasso in bocca. Una storia che ha scioccato il paese nel savonese con i cittadini mobilitati per trovare il colpevole: Sul web è stato lanciato l’hashtag #giustiziaperbacco.

Il ricordo sui social è commovente: "A Te umano, quali torti ho commesso senza volerlo per meritarmi questo?"... chi è la bestia ... perché sei stato così crudele con me che mi piaceva passeggiare per il paese corteggiare la cagnine.. e magari fare corse folli dietro a Daini e e cinghiali , ero un cane da caccia.... cosa ho fatto che quando vedevo i bambini gli scodinzolavo e mi facevo coccolare dalle persone .. e forse da chi conoscevo sono stato preso e trucidato ammazzato picchiato affogato con una pietra abbandonato agonizzante solo ... a te umano cosa ho mai fatto...".

Sulla storia si è pronunciato anche il sindaco Giuseppe De Fezza: "Non appena siamo venuti a conoscenza della vicenda, ci siamo subito attivati con i famigliari per capire quanto ci fosse di vero in ciò che veniva trasmesso tramite social network. Alcuni dettagli più macabri, come la tortura e l’impiccagione, sono stati subito smentiti. Resta invece confermato l’aspetto della violenza subita dal povero animale. Dato che la famiglia ha deciso di sporgere denuncia alla polizia locale, sarà il nostro Ente ad occuparsi direttamente di accertare con precisione quanto avvenuto. Qualcuno sostiene che l’episodio sia una sorta di ‘ripicca’ nei confronti del proprietario. Mi sento di escludere a priori questa ipotesi: si tratta, infatti, di una figura molto importante della comunità toiranese, che negli anni ha fatto molto per il paese e ancora oggi è una figura che non esito a definire ‘di pregio'”.

"Quanto avvenuto nei giorni scorsi a Toirano (Savona), con un cane torturato e poi ucciso, è un gesto terribile che non può lasciare indifferenti. Confidiamo nel lavoro delle Forze dell'Ordine per individuare i responsabili di questo crimine, affinché possano rispondere del loro atto ignobile davanti alla Giustizia". Lo scrivono in una nota Sara Foscolo, deputata savonese della Lega e Filippo Maturi, responsabile dipartimento del Benessere degli animali della Lega. "Come Lega, continueremo a batterci per portare avanti iniziative legislative per la tutela degli animali e per un inasprimento delle sanzioni nei confronti di chi maltratta gli amici a quattro zampe - concludono -: le sevizie nei confronti degli animali non sono mai giustificabili e vanno punite, sempre".