Genova, ubriaco soccorso in ambulanza si rifiuta di scendere e aggredisce gli operatori

di Redazione

Un italiano di 53 anni è finito in manette dopo aver minacciato la polizia con un coltello

Genova, ubriaco soccorso in ambulanza si rifiuta di scendere e aggredisce gli operatori

Soccorso dal 118 perché ubriaco, una volta arrrivato in ospedale si rifiuta di scendere dalla lettiga per "dormire ancora un po'" e aggredisce operatori sanitari e poliziotti. A rendersi protagonista di questo particolare episodio, sabato sera, è stato un italiano di 53 anni, ora in Questura in attesa del processo per direttissima. 

L'uomo è stato fatto salire in ambualnza in via della Cella, a Sampierdarena, e portato al pronto soccorso del Galliera in uno stato di pesante ubriachezza. Una volta arrivato in ospedale, si è rifiutato di scendere dalla lettiga dell'ambulanza e ha aggredito gli operatori che lo volevano convincere a scendere.

Quando sul posto sono arrivati gli agenti di polizia, il cinquantatreenne li ha insultati e minacciati con un coltello. L'uomo è stato disarmato e portato in questura. Ora è accusato di minacce e resistenza a pubblico ufficiale e porto ingiustificato di armi, ed è stato denunciato per rifiuto di  fornire le proprie generalità, oltraggio a pubblico ufficiale ed interruzione di pubblico servizio.