Genova, tre tartarughe esotiche abbandonate vengono affidate all'Acquario

di Redazione

La struttura ha ospitato due tartarughe azzannatrici e una tartaruga alligatore ritrovate a Lucinasco, poi trasferite all'Aquae Mundi di Ravenna

Due esemplari di tartaruga azzannatrice (Chelydra serpentina) e un esemplare di tartaruga alligatore (Macrochelys temminckii) sono stati consegnati all’Acquario di Genova, che li ha ospitati per circa due settimane, dal Nucleo Carabinieri CITES di Imperia e quindi trasferiti in via definitiva presso il centro Aquae Mundi in provincia di Ravenna.

Gli animali, che rientrano tra le specie non commerciabili perché considerate pericolose, sono state trovate a fine giugno in un laghetto nel comune di Lucinasco, dai carabinieri forestali di Pontedassio. Probabilmente le tartarughe sono state abbandonate dai loro proprietari. 

Lo staff dell’Acquario di Genova ha ospitato i tre animali in vasche curatoriali pensate apposta per loro, in attesa del trasferimento nel centro Aquae Mundi in provincia di Ravenna, avvenuto venerdì 3 luglio.