Condividi:


Genova, Toti: "Il presidio a De Ferrari? Gente che passa il tempo nei centri sociali a suonare bonghi"

di Redazione

"Si può manifestare, ma bisogna rispettare le regole", dichiara il presidente della Regione Liguria dalla sua pagina Facebook.

Durante la consueta diretta Facebook per fare il punto sull'emergenza Covid 19 in Liguria, il presidente Giovanni Toti ha criticato aspramente il presidio che si è tenuto questo pomeriggio in piazza De Ferrari  all'insegna dello slogan "Salute e reddito: le nostre vite valgono", che ha coinvolto circa 300 persone di varie associazioni. "Ho tolto il divieto di manifestazioni nella città di Genova, ma bisogna farlo nel rispetto delle regole". 

"Sono stati per tre ore qui sotto a lanciare slogan, tutti assembrati", ha detto il presidente. "Non è tollerabile che della gente che passa la giornata a suonare i bonghi nei centri sociali si assembri nelle nostre città, magari ammalandosi e occupando un posto negli ospedali".

"Non è possibile che si mandino le autorità, viglili, carabinieri e guardie a cavallo per controllare chi lavora e poi si tollerino queste cose", ha concluso il presidente.