Genova, smantellata banda di pirati informatici fra Italia e Romania

di Redazione

Sequestrate ville, auto, negozi e contante: rubavano soldi da conti in tutta Europa, dirottandoli su conti italiani intestati a prestanome

E' stata denominata "Last Chain" ed è l'operazione condotta dalla polizia postale con il coordinamento della Procura di Genova per smantellare un'organizzazione criminale internazionale dedita alle frodi informatiche e al riciclaggio di denaro. L'operazione è stata portata a termine dal settore Financial Cybercrime della Polizia Postale, in collaborazione con Eurojust, Europol e con la polizia rumena e, nella giornata, sono stati eseguiti diversi arresti in Italia e in Romania, oltre a sequestri di ville, appartamenti, automobili, esercizi commerciali e denaro contante.

Secondo quanto riferiscono le fonti ufficiali, il giro d'affari che l'organizzazione criminale si trovava a gestire ammonrtava a circa 20 milioni di euro l'anno. Con base in Romania, l'organizzazione sfruttava sofisticate tecnologie informatiche per sottrarre somme di denaro dai conti di cittadini sparsi in tutta l'Europa, accreditando le somme su conti correnti domiciliati in Italia e intestati a dei prestanome. A questo punto entravano in gioco dei complici italiani, che prelevavano il denaro dai conti bancari e lo trasferivano clandestinamente in Romania.