Genova, si accascia per un malore e viene insultato: "Bisogna ammazzare gli stranieri"

di Redazione

Un cittadino italiano di origine pakistane denunciato dalla polizia locale per oltraggio e istigazione all'odio razziale

Genova, si accascia per un malore e viene insultato: "Bisogna ammazzare gli stranieri"

Un cittadino italiano di origine pakistana, è stato visto da un'agente di polizia locale in borghese mentre insultava uno straniero di nazionalità romena che aveva avuto un malore e si trovava a terra. E' successo nel centro storico di Genova. L'agente è intervenuta per prestare soccorso alla persona che stava male e per far smettere l'uomo che inveiva in maniera aggressiva e pesante contro il malcapitato.

Non contento di quanto già aveva fatto, ha aggredito verbalmente con insulti e accuse le forze di polizia e gli operatori della Polizia locale accorsi su richiesta della collega. In particolare, se l'è presa con un'altra donna poliziotto, augurando a lei e al romeno la morte e sostenendo che "bisogna ammazzare gli stranieri". A questo punto, l'italiano è stato portato nella sede della Polizia locale di piazza Ortiz dove è stato identificato e a suo carico sono usciti parecchi precedenti penali tra cui quelli per istigazione al suicidio, resistenza e violenza. È stato denunciato, oltre che per oltraggio e minacce a pubblico ufficiale, anche per istigazione all'odio razziale.