Genova, ruba profumo e cellulare seminando il panico in via Gramsci: arrestato

di Alessandro Bacci

Banchi rovesciati e furti a catena. Il 26enne ha tentato la fuga, poi si è scagliato contro i poliziotti che cercavano di fermarlo

Genova, ruba profumo e cellulare seminando il panico in via Gramsci: arrestato

È entrato all'interno di alcuni chioschi e, dopo aver scaraventato a terra alcuni prodotti, ha rubato un profumo nel primo negozio, un cellulare al proprietario di un furgone e poi ha cercato di rubare una borsa e una giacca in altri due negozi. Il protagonista è un 26 enne di origini nigeriane, arrestato dalla Polizia din via Gramsci a Genova per il reato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. 

Il proprietario dell'ultimo chiosco "visitato" lo ha visto scappare e lo ha inseguito, avvertendo immediatamente la Polizia. La volante è intervenuta rapidamente in suo soccorso, riuscendo a bloccare il criminale all'angolo di Porta Soprana

Il 26 enne, con numerosi precedenti, è stato trovato in possesso del profumo rubato e ha reagito violentemente scagliandosi contro gli agenti. Per questo motivo è stato arrestato. Per il giovane è scattata anche la denuncia per furto aggravato.