Genova, rapina un negozio con un coltello ma è tradito da una felpa

di Redazione

I carabinieri hanno analizzato le immagini delle telecamere e dopo settimane lo hanno rintracciato: è un torinese di 43 anni

Genova, rapina un negozio con un coltello ma è tradito da una felpa

Rapina un negozio in Via Trebisonda minacciando con un coltello e malmenando la proprietaria prima di fuggire con un bottino di 200 euro ma viene 'tradito' dal fatto che, nonostante fosse molto caldo, indossava una felpa. Il fatto è accaduto lo scorso 30 giugno. La sua immagine ritratta nei sistemi di videosorveglianza, ha portato i carabinieri a arrestarlo. E' un torinese di 43 anni, domiciliato nel levante ligure, arrestato oggi dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Genova Centro, supportati dai militari di Chiavari perché il destinatario del provvedimento cautelare, emesso dal gip di Genova, è stato rintracciato a Cogorno.

L'uomo, indossata una mascherina antiCovid, occhiali scuri e una felpa, è entrato nel negozio e ha minacciato la proprietaria con un coltello, intimandole di aprire la cassa. Poi ha spinto la donna verso una scala metallica sulla quale la vittima ha sbattuto il viso. Il rapinatore ha preso i soldi e è fuggito, chiudendo la donna nel negozio. Ma grazie alla descrizione della felpa e alla visione delle telecamere, i carabinieri sono riusciti a arrestarlo

(Foto d'archivio)