Genova, "Voglio il pesce per cena": si infuria e prende a pugni la moglie

di Redazione

La polizia ha allontanato il 42enne rumeno dalla famiglia, la donna e il figlio fuggiti da un vicino di casa

Genova, "Voglio il pesce per cena": si infuria e prende a pugni la moglie

La Polizia di Stato di Genova ha allontanato dalla casa familiare un rumeno di 42 anni denunciandolo altresì per lesioni aggravate. Ieri sera l’uomo, dopo essersi ubriacato come accadeva da tempo, è rincasato a San Teodoro pretendendo dalla moglie del pesce per cena. Alle contestazioni della moglie che aveva preparato un’altra pietanza, è andato su tutte le furie; ha cominciato ad insultarla per poi picchiarla con pugni e schiaffi, tutto sotto gli occhi del loro bambino. La madre, per proteggere sé stessa ed anche il piccolo, si è chiusa nella stanza accanto dove il marito è entrato mandando in frantumi il vetro della porta finestra e ferendo la donna con le schegge.  

A quel puntola donna è scappata di casa con il figlio trovando rifugio da un vicino che ha richiesto l’intervento della polizia. Agli agenti intervenuti ha raccontato che le violenze andavano avanti da molti anni e che la convivenza con l’uomo era diventata ormai impossibile. Anche i vicini hanno confermato i litigi animati ormai quotidiani.

Accertata la situazione d’urgenza, i poliziotti hanno eseguito l’allontanamento dalla casa familiare così come previsto dal recente “Codice Rosso”. La donna, accompagnata all’ospedale Galliera, è stata dimessa con una prognosi di 7 giorni.