Condividi:


Genova, violenze sessuali alle pazienti durante le visite: cardiologo indagato

di Redazione

Il medico avrebbe portato il braccio di una donna sulle sue parti intime, già in passato era stato indagato per un episodio simile

La procura di Genova ha indagato per violenza sessuale un cardiologo di 62 anni, che svolge attività privata, perché durante una visita avrebbe portato una paziente a compiere atti sessuali. Per il sanitario il pm aveva anche chiesto e ottenuto una interdittiva di un anno. Secondo quanto ricostruito dall'accusa, il professionista aveva fatto passare una sonda sotto il braccio della donna. Il braccio della signora sarebbe scivolato sulle parti intime dell'uomo in modo da toccarlo per circa 20 secondi. Resasi conto di quanto stava succedendo, una volta finita la visita, la donna ha denunciato l'episodio alle forze dell'ordine.

Il medico, difeso dall'avvocato Antonio Rubino, era stato indagato già un'altra volta per un episodio simile ma il fascicolo era stato poi archiviato. Vista la seconda denuncia, il pm aveva chiesto l'interdittiva dalla professione. L’uomo che prima lavorava in un ospedale cittadino ora esercita in uno studio privato.